La verità sui deodoranti naturali

La verità sui deodoranti naturali

Ci sono molti miti e molte incomprensioni sui deodoranti naturali.Negli ultimi anni abbiamo assistito a un numero crescente di deodoranti in fuga dal principio attivo contenuto nei "super" deodoranti: i sali di alluminio. 

La ricerca di un'alternativa che rispetti naturalmente la traspirazione della pelle e sia altrettanto efficace è diventata un mal di testa per molti formulatori, incluso noi stessi.


Per capire bene il problema, dobbiamo partire dall'inizio.


Cos'è il sudore e perché puzza?

Il sudore è un liquido secreto dalle ghiandole sudoripare, che sono un tipo speciale di ghiandole che si trovano nel nostro derma e fluiscono direttamente sulla superficie della pelle. Svolgono una funzione di raffreddamento o regolazione della temperatura corporea.

Perché puzza? Il sudore emanato dalle ghiandole sudoripare apocrine (quelle che si trovano sotto le ascelle e l'inguine) è più viscoso del sudore che secerniamo nel resto del nostro corpo. Nel caso del sudore ascellare e inguinale è costituito da acqua, lipidi, esteri e polisaccaridi, un liquido che può essere degradato dai batteri. Il sudore da solo non puzza. Qual è il problema, allora? Che le condizioni ambientali delle ascelle e dell'inguine (mancanza di luce, umidità, scarsa ventilazione), unitamente ai lipidi, esteri e polisaccaridi presenti nel sudore delle ghiandole apocrine, favoriscono la proliferazione dei batteri, che degradano il sudore facendolo odorare . Sì, avete letto bene, l'odore del sudore è dovuto alla proliferazione di batteri sotto le nostre ascelle e inguini.


Come funziona un deodorante?

Esistono due tipi di fattori chiave in un prodotto deodorante:

  1. Antitraspirazione, che impedisce la sudorazione e con essa il degrado di essa e quindi l'odore sgradevole che tutti conosciamo;
  2. La funzione antiodore, che non previene direttamente la sudorazione, ma anzi aiuta a prevenire la proliferazione dei batteri e la degradazione del sudore (fa sì che il sudore non odori, senza impedirne la segregazione).

L'effetto antitraspirante si ritrova nel deodorante di tutta la vita, il "super". Come si ottiene questo effetto antitraspirazione? Attraverso sali di alluminio. Li puoi trovare nell'elenco INCI della stragrande maggioranza dei deodoranti, sotto il nome di Aluminium cloroidrato o Alluminio zirconio pentacloroidrato. Questi sali di alluminio agiscono sulle ghiandole sudoripare eccrine e apocrine, occludendole e impedendo loro di svolgere la loro funzione. Il risultato è una riduzione della quantità di sudore prodotto.


I deodoranti al sale di alluminio sono dannosi per la mia salute?

Negli ultimi anni, i sali di alluminio sono stati collegati al cancro al seno e all'Alzheimer. La realtà è che finora non ci sono prove o studi rigorosi che abbiano dimostrato un legame tra l'alluminio e queste malattie.


D'altra parte, la OCU (The Organization of Consumers and Users) emette la seguente raccomandazione: "Sebbene non si sappia molto sugli effetti e l'assorbimento dell'alluminio presente nei cosmetici attraverso la pelle e mancano studi in questo settore, sì, ci sono raccomandazioni per ridurre l'esposizione all'alluminio riducendo l'uso di antitraspiranti. "


Ci sono molti ingredienti attivi che coprono questo obiettivo da diversi approcci. Ecco i principali e più efficienti:


  • Citric Acid Ester (INCI Triethyl Citrate): l'acido citrico è un acido organico presente nella maggior parte dei frutti, in particolare negli agrumi come il limone e l'arancia. L'estere dell'acido citrico è un inibitore enzimatico molto efficace. Inibisce la degradazione enzimatica del sudore e previene la formazione di cattivi odori.
  • Bicarbonato di sodio (INCI Sodium Bicarbonate): è un composto bianco solido cristallino che si ottiene da un minerale naturale chiamato natron. Ha proprietà antibatteriche e aiuta a ridurne la proliferazione.
  • Olio essenziale di melaleuca, lavanda e menta piperita (INCI Melaleuca Alternifolia Leaf Oil, Lavandula Angustifolia Oil, Mentha Arvensis leaf oil): sono oli essenziali con proprietà antisettiche e deodoranti.
  • Olio di cocco (INCI Cocos nucifera oil): l'olio di cocco fornisce proprietà riparatrici, protettive, idratanti e purificanti, ma in un deodorante può aiutare a prevenire la proliferazione di batteri e funghi.
  • Amido di mais in polvere, argille e altri minerali: agiscono come assorbenti di umidità e sudore, per rallentare la disgregazione del sudore.

Conclusione: i deodoranti naturali non prevengono il sudore

Personalmente credo che la sudorazione sia naturale, perché la sudorazione è una funzione fisiologica necessaria al nostro corpo. Questa opinione non si basa sui possibili effetti negativi dei sali di alluminio, che, come indicato sopra, non sono dimostrati, ma si basa sul fatto che quando si suda ...


  • Regoliamo la temperatura corporea.
  • Eliminiamo sostanze di scarto e tossine.
  • Riusciamo a mantenere il pH della superficie corporea.
  • Lo strato corneo della nostra pelle rimane idratato.

A prescindere dal rischio (o meno) che deriva dall'uso dei sali di alluminio, non crediamo che si debba prevenire la sudorazione occludendo le nostre ghiandole sudoripare, perché così facendo si impedisce il normale funzionamento del nostro corpo.

Crediamo che un prodotto deodorante dovrebbe prevenire l'odore e, a sua volta, dovrebbe essere formulato per mantenere le nostre ascelle idratate e in salute.


La nostra proposta definitiva di deodorante

Dal nostro marchio SOLITO zero waste abbiamo sviluppato un deodorante a base di burro di karité, che consente la traspirazione naturale e offre una protezione efficace.


È formulato sulla base di polvere di amido di mais, bicarbonato di sodio e polvere di allume. Nel complesso, migliora la salute generale della zona delle ascelle con una texture ad asciugatura rapida.


La polvere di amido di mais cattura l'umidità, il cattivo odore. Il bicarbonato di sodio previene la proliferazione dei batteri e gli oli essenziali che contiene forniscono proprietà battericide. Non contiene profumi, alcoli o alluminio.


Inoltre, nei prossimi due mesi, includeremo nella formulazione l'Estere di Acido Citrico, che andrà ad integrare i suddetti principi attivi con le sue proprietà inibitorie enzimatiche, che prevengono la degradazione del sudore.


Esistono due varietà di questo deodorante:

  • Deodorante al mandarino: questa variante contiene inoltre olio essenziale di arancia e mandarino e olio essenziale di litsea cubeba che fornisce un gradevole aroma di agrumi.
  • Deodorante al carbone: questa variante include il carbone come agente antiumidità aggiuntivo, che si distingue per la sua capacità assorbente e completa l'amido di mais nella sua funzione di assorbire l'umidità e il sudore in eccesso. Contiene anche olio essenziale di menta piperita, che fornisce proprietà antibatteriche e un'incredibile sensazione di freschezza!

-------------

Articolo scritto da: Eric Steinbauer, Co-CEO e Co-Founder di Kriim.



←  I18n Error: Missing interpolation value "titolo" for "Torna a {{ titolo }}"